Your address will show here +12 34 56 78
2021, JAZZ, Musica, Notizie

DINO PIANA “AL GIR DAL BUGHI”
Questo disco di recentissima incisione è un doveroso e affettuoso omaggio al trombonista
DINO PIANA, definito da Enrico Rava, che ha fortemente voluto il progetto insieme al
figlio Franco, “uno dei più grandi jazzisti italiani, uno dei più amati e dei più
richiesti in Europa, uno dei padri storici del jazz moderno in Italia e fonte
d’ispirazione per tutti i giovani trombonisti negli anni a venire”.
Il titolo “Al gir dal bughi” (al giro del Boogie)
nasce dal racconto del loro primo incontro durante una jam
session avvenuta più di sessant’anni fa, in cui cominciarono suonare e Piana fece il primo  
assolo rivelandosi “qualcosa di straordinario, con una fluidità e una logica che ci lasciarono basiti.
Un altro pianeta”. Da quel momento è nata una amicizia che arriva fino
a oggi e che trapela anche in questo disco in cui vengono interpretati alcuni standard
immortali del jazz da “Bernie’s Tune” a “Polka Dots and Moonbeams” ed “Everything Happens  to Me”.
Dino Piana, Enrico Rava e Franco Piana sono accompagnati da una sezione ritmica
d’eccezione capitanata da Roberto Gatto alla batteria con Gabriele Evangelisti al
contrabbasso e Julian Oliver Mazzariello al pianoforte.




Qui sotto i link Spotify per l’ascolto:


https://open.spotify.com/album/0JQcLpV4f34Mo89PvQmnkD?si=g788F_z4Q0WrHgttQQOSLA

e per l’acquisto del CD su Amazon:

https://www.amazon.it/Al-Gir-Dal-Bughi-Digipack/dp/B08VTY96HZ/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=dino+piana+al+gir+dal+bughi&qid=1614179739&sr=8-1

0

2021, JAZZ, Musica, Notizie

ENRICO ZANISI “QUASI TROPPO SERIO”
La nostra rubrica di questa settimana è dedicata ad un altro giovane
esponente della fiorente scuola jazzistica siciliana.
Zanisi ci aveva impressionato sentendolo dal vivo
 nel bel quintetto di Rosario Bonaccorso e l’ascolto
di questo disco nella formula del trio (piano, contrabbasso e batteria)
conferma il talento del pianista.
Il titolo “Quasi troppo serio” sembra essere una celia,
quasi che Enrico Zanisi, dotato di uno swing naturale,
abbia timore di svelare la sua impostazione “classica”
( o viceversa … ). Comunque sia, gran bella musica!


Buon ascolto!



Qui sotto i link Spotify per l’ascolto:


https://open.spotify.com/album/0cGJgRDdBwxCKVj4xQOoab?si=b59N27i1QwGrwJITzt54qg

e per l’acquisto del CD su Amazon:
https://www.amazon.it/Quasi-Troppo-Serio-Zanisi-Enrico/dp/B007N6LYEA/ref=sr_1_2?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=enrico+zanisi+%22quasi+troppo+serio%22&qid=1613036531&sr=8-2

0

2021, JAZZ, Musica, Notizie

CHICK COREA  “MY SPANISH HEARTH”


Apprendiamo con sgomento della perdita di una splendida personalità
del jazz contemporaneo: si ė spento all’età di 79 anni il grande pianista
CHICK COREA. Riserviamo quindi a lui lo spazio settimanale della nostra
rubrica “Consigli per l’ascolto”, scegliendo nella sua sterminata discografia
un disco molto particolare in cui l’artista ostenta il suo sempre dichiarato
amore per la musica e i ritmi latini:“My Spanish Heart” .
Che la terra ti sia lieve Chick.
Buon ascolto!




Qui sotto i link Spotify per l’ascolto:


https://open.spotify.com/album/5V1WcC2ldcMBdFwQg0LltV?si=eF_ONbRGTTefUq5PzH8cNA

e per l’acquisto del CD su Amazon:
https://www.amazon.it/My-Spanish-Heart-Chick-Corea/dp/B00004RD5D/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=a&dchild=1&keywords=Chick+Corea+%22My+Spanish+Heart%22&qid=1613114451&sr=8-1

0

2021, Musica, Notizie

TOMMASO STARACE ” THE POWER OF THREE”

Il talentuoso altosaxofonista (ma anche eccellente sopranista) Tommaso Starace è una figura
un pochino defilata nel panorama del jazz italiano ma possiamo assicurarvi, anche avendo avuto
l’occasione di ascoltarlo dal vivo, che le sue capacità di strumentista sono di livello assoluto.
Potrete verificare questa nostra affermazione ascoltando questo magnifico album in trio
(con contrabbasso e piano, batteria assente) in cui il musicista affronta e reinterpreta magistralmente
classici di Cannonball Adderly, Charlie Parker, Michel Petrucciani, Chick Corea
e, graditissime sorprese, due brani, in un commosso omaggio,
di due autori italiani purtroppo scomparsi:
“Once upon a time in America” di Ennio Morricone e “Napule è” di Pino Daniele (sì, proprio lui).
Buon ascolto!




Qui sotto i link Spotify per l’ascolto:


https://open.spotify.com/album/26BP2cyIwXOd4S2XRq3j8h?si=9CuJQAWVR1qOJfq_2XUFPQ

e per l’acquisto del CD su Amazon:
https://www.amazon.it/Power-Three-Tommaso-Starace/dp/B08P3QTKCV/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=tommaso+starace+the+power+of+three&qid=1611246887&sr=8-1

0

2020, 2021, Musica, Notizie

ENRICO PIERANUNZI    “MENAGE Á TROIS”

Varrebbe la pena di ascoltarlo solo per l’immagine di copertina questo bel cd
pubblicato nel 2017 da Enrico Pieranunzi, iconico pianista del jazz italiano, coadiuvato
da Andrė Ceccarelli al contrabbasso e da Diego Imbert alla batteria.
Menage a trois, titolo dovuto ai tre comprimari della musica di questa incisione che,
badate bene, non ė riferito al numero degli elementi del gruppo bensì allo stesso Pieranunzi più
le sue due anime artistiche, vale a dire quella jazzistica e quella classica.
Pieranunzi, oggi settantunenne e da cinquant’anni sulle scene del jazz italiano ed europeo,
non dimentico della sua formazione pianistica classica (e il tocco si sente…) ci
propone alcune delle più belle composizioni del repertorio
di giganti della musica quali Bach, Shumann, Debussy, Milhaud, Satie e altri reinterpretandole
con molto swing e molto gusto senza snaturarne il carattere “classico”.
Una incisione da non perdere!
Disponibile oltre che nei negozi in Spotify e Amazon



Qui sotto i link Spotify per l’ascolto:

https://open.spotify.com/album/55UQ7AQ6F88cmU7SEoVNaE?si=2M3oAz96SfKRb2KPLCrJTQ

e per l’acquisto del CD su Amazon: 

https://www.amazon.it/Ménage-Ceccarelli-Imbert-Enrico-Pieranunzi/dp/B01LXGKZ16/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=ENRICO+PIERANUNZI+%22MENAGE+Á+TROIS%22&qid=1610717052&sr=8-1

0

2020, 2021, JAZZ, Musica, Notizie

Giovanni Mazzarino – Love Vibrations

Riprendiamo la nostra rubrica settimanale di suggerimenti per l’ascolto
proponendovi questo bel CD appena editato da Giovanni Mazzarino coadiuvato da 
dal già a voi noto Rosario Bonaccorso al contrabbasso, Nicola Angelucci alla batteria
e da una guest star d’eccezione: Fabrizio Bosso con la sua tromba.
E’ un cd che potremmo definire “da meditazione”, in quanto tutte le sue tracce 
sono soffuse da un’atmosfera rilassante che invita alla pacificazione,
cosa molto opportuna in questi tempi incerti…
I pezzi eseguiti sono quasi tutti ben noti standards del jazz
e la particolarità risiede nel fatto che i musicisti
si sono messi a disposizione della musica scritta
 limitando al massimo gli aspetti improvvisativi
 privilegiandone l’aspetto formale con l’esecuzione di perfomances
perfette sia dal punto di vista stilistico che emozionale.
Da ascoltare in poltrona sorseggiando un bel calice di vino d’annata.



Qui sotto i link Spotify per l’ascolto:

https://open.spotify.com/album/49MHwPs9OaKIzNC0PJDe7a?si=P71JisObS2e-1dCrfiNsag

e per l’acquisto del CD su Amazon: 

https://www.amazon.it/Love-Vibrations-Mazzarino-Giovanni-Quartet/dp/B08RKJJJRX/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=giovanni+mazzarino+love+vibrations&qid=1610204243&sr=8-1

0

2020, JAZZ, Musica, Notizie

Il Paper Moon Jazz Club è sempre all’opera
nell’elaborazione della prossima stagione !!!

“Ella Wishes You a Swinging Christmas”

Pensiamo di farvi cosa gradita in questi giorni di attesa delle festività
proponendovi questa bellissima raccolta di canzoni natalizie
interpretate in modo superbo dalla divina Ella Fitzgerald, una delle
supreme, se non la suprema, vocalist della musica jazz.
Godetevela sotto l’albero di natale coi vostri (pochi per le note
circostanze) cari e accettate anche i nostri più sinceri e swinganti

AUGURONI DI BUONE FESTE!!!

PAPER MOON JAZZ CLUB SEREGNO


P.S.
Riprenderemo con i nostri “consigli per l’ascolto” dall’inizio del prossimo anno.


Qui sotto i link Spotify per l’ascolto:

 https://open.spotify.com/album/2UhPCUgK2IGUrg7lIvMYfb?si=0b-hMwZnTNCpKcIVUmDdYg

e per l’acquisto del CD su Amazon: 

https://www.amazon.it/Ella-Wishes-You-Swinging-Christmas/dp/B08GFX5HPL/ref=sr_1_5?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=%22Ella+Wishes+You+a+Swinging+Christmas%22&qid=1607438969&sr=8-5

0

2020, JAZZ, Musica, Notizie

Il Paper Moon Jazz Club è sempre all’opera
nell’elaborazione della prossima stagione !!!

JW ORCHESTRA “KREATIV MOZART”

Sgombriamo subito il campo da un equivoco: non ė la solita, banale e scontata rilettura in chiave swing
di pezzi di musica classica come moltissimi jazzisti anche di chiara fama hanno fatto
e continuano a fare (spesso con degnissimi risultati ma a volte, ahinoi, con esiti decisamente kitsch)
questa rilettura di celeberrimi brani del maestro salisburghese che ci propone il
vulcanico maestro Marco Gotti con la sua JW  Orchestra.
Si tratta in reltà, come avvertono le note di copertina di questo magnifico cd,
di “una riscoperta di Mozart tramite il linguaggio della modernità”.
Gotti si diverte quindi a smontare e rimontare
alcune delle più celebri pagine del repertorio mozartiano dando loro uno spirito
nuovo, moderno e contemporaneo, senza però mai mancare di rispetto all’Autore,
utilizzando impasti strumentali inusuali e lanciando a briglia sciolta i suoi magnifici
improvvisatori.
Ascoltiamo quindi con attenzione ma anche con divertimento questa inusuale quanto
riuscitissima reinterpretazione mozartiana da parte di questa splendida orchestra
bergamasca, per ora solo su cd, sperando di poterla sentire  eseguita dal vivo a Seregno in
un futuro jazz festival.






Qui sotto i link Spotify per l’ascolto:



https://open.spotify.com/album/0xjKqTLAXg508lSQ7bRtX7?si=rdS7vMFmTAm3G-at18YXzQ

 
e per l’acquisto dei brani su Amazon: 

https://www.amazon.it/gp/product/B08FBDJBVY/ref=dm_ws_sp_ps_dp

 

0

2020, JAZZ, Musica, Notizie

Il Paper Moon Jazz Club è sempre all’opera
nell’elaborazione della prossima stagione !!!

Rosario Bonaccorso
“A Beautiful Story”

” A beautiful story”
, una bella storia, anzi bellissima, quella narrata da questo straordinario
gruppo capitanato dal navigato contrabbassista Rosario Bonaccorso il cui equipaggio ė
costituito da alcuni dei più bei nomi della gioventù jazzistica italiana: Enrico Zanisi al pianoforte,
Alessandro Paternesi alla batteria e… sorpresa! Dino Rubino, nostra vecchia conoscenza,
che per l’occasione suona (meravigliosamente) la tromba ed il flicorno.
Un disco piacevolissimo, denso di romanticismo, di sentimento, di calore e anche di colore
dal momento che spesso nelle incisioni traspare l’anima siciliana dei musicisti.
Chissà se riusciremo ad averli a qualche prossima edizione del nostro jazz festival…
Per il momento ascoltiamoli su cd.
Disponibili anche in Spotify e Amazon Music.





Qui sotto i link Spotify per l’ascolto:

 

https://open.spotify.com/album/7Lm0rSqVpbr2c4PN3MwkwV?si=EaOWUsrLRZSxFyU2tNoyAA

e per l’acquisto del CD su Amazon: 

https://www.amazon.it/Beautiful-Story-Rosario-Bonaccorso/dp/B01MS6EQYT/ref=sr_1_1?dchild=1&qid=1606572460&refinements=p_32%3A+Paternesi%5Cc+Rubino%5Cc+Zanisi%5CcBonaccorso&s=music&sr=1-1

0

2020, JAZZ, Musica

Il Paper Moon Jazz Club è sempre all’opera
nell’elaborazione della prossima stagione !!!

Questa volta vi presentiamo il Cd di un gruppo che non abbiamo ancora avuto
il piacere di ospitare al nostro Festival ma che ci riproponiamo di invitare ad una
prossima edizione:

Note Noir Quartet: “Nadir”

Dopo l’ascolto di questo bellissimo disco ci si ė riproposto il solito eterno dilemma, nostro e di chissà quanti altri cultori o critici della musica jazz: il jazz ė solo appannaggio e derivazione della cultura africana o no? E se no, quanto di europeo c’è nella cosiddetta musica afro-americana? 

La musica di questo Note Noir Quartet sembra darci una risposta
che apparentemente ė sbilanciata in senso “europeista”, vale a dire (anche per stessa ammissione dei componenti del gruppo) che la tradizione musicale mitteleuropea,
quella delle sale da thė viennesi, dei bistrot parigini, delle cerimonie yiddish  e del “manouche” tzigano
ė quella che informa l’espressività del gruppo. Perché abbiamo detto “apparentemente”?
Semplicemente, senza voler entrare in complicate ed interminabili considerazioni 
estetiche, perchė riteniamo che le componenti “euroetniche” che hanno contribuito a quello straordinario
ed irripetibile fenomeno sviluppatosi oltre un secolo fa sul delta del Mississipi,
vale a dire il jazz, non debbano sminuirsi o peggio ancora, svalutarsi, nel confronto con la cultura musicale africana:
tutto ė stato uno stupefacente mėlange in cui tutte e due le rispettive forme espressive hanno tratto reciprocamente vantaggio e il cui frutto ė stata la nascita di una nuova e meravigliosa forma musicale.

Godiamoci quindi questo splendido “Nadir” immaginando che agli inizi del ‘900 a New Orleans
non ci fossero soltanto tamburi, rudimentali strumenti a fiato e canti con inusuali scale pentatoniche… c’erano anche violini, fisarmoniche, clarinetti, valzer, polke, mazurke….

Buon ascolto!



Qui sotto i link Spotify per l’ascolto:

https://open.spotify.com/album/0Lty0h9Mo9gx4MEcjm9M2x?si=oHNyoZwzQ7a6XfNGvg95Jg

e per l’acquisto del CD su Amazon: 

https://www.amazon.it/Nadir-Note-Noire-Quarte/dp/B07QCCSC5K/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=note+noir+nadir&qid=1605461166&quartzVehicle=80-1004&replacementKeywords=noir+nadir&sr=8-1

0

PREVIOUS POSTSPage 1 of 7NO NEW POSTS